Dolci

Pastiera napoletana

Buongiorno amici!
La Pasqua incombe e quest’anno ho deciso di accantonare le colombe e dedicarmi alla pastiera! La ricetta è vecchissima e collaudata, non ricordo neanche dove la trovai, mi scuseranno gli amici napoletani se ho errato in qualcosa.
Buonissima! La dose è abbondante, ma poichè serve molto tempo per farla vi consiglio di farne più di una e congelarle così da non doverci rimettere le mani, io ne faccio sempre 6 o 7 per volta da regalare a parenti ed amici 🙂

INGREDIENTI PER 3 PASTIERE DA 28 CM:
Per la frolla:
– 750 gr di farina 0
– 3 uova
– 350 gr di burro
– 350 gr di zucchero
– scorza grattugiata di mezzo limone
– un pizzico di sale

Per la crema di grano:
– 500 gr di grano precotto
– mezzo litro di latte
– scorza di mezzo limone

Per la crema pasticcera:
– 500 gr di latte
– 3 tuorli
– 150 gr di zucchero
– 1/2 bacca di vaniglia
– scorza di limone
– 3 cucchiai di farina

Per il ripieno:
– 500 gr di ricotta di mucca
– 4 uova
– 350 gr di zucchero
– mezza bacca di vaniglia
– mezzo cucchiaino di aroma fiori d’arancio
– 1 cucchiaino di aroma millefiori
– scorza grattugiata di mezzo limone
– 1 bicchierino di liquore Strega (o limoncello)
– 150 gr di cedro candito
– 30 gr di arancio candito

PROCEDIMENTO:
Occorrono due giorni di preparazione poichè il ripieno dovrà riposare in frigo per sprigionare al meglio tutti gli aromi, le foto che vedrete riguardano una dose doppia per ottenere 6/7 pastiere.

GIORNO 1:
In una pentola metto il grano precotto quello in barattolo, il latte e la scorza intera di mezzo limone

Faccio bollire per circa 20 minuti fino a quando si sarà rappreso il composto, a questo punto frullo con il frullatore ad immersione e lascio da parte.
Preparo la crema pasticcera, in una pentola metto i tuorli, lo zucchero, la vaniglia e mescolo aggiungo poi la farina e di seguito poco latte per volta. Ritaglio una scorza di limone e metto tutto sul fuoco, mescolo sempre fino a cottura ultimata.

Preparo poi la frolla, dispongo la farina a fontana e metto al centro tutti gli ingredienti, impasto fino a formare un panetto omogeneo, lo rivesto di pellicola e lo metto in frigo.

Quando il grano e la crema sono freddi vado a comporre il ripieno, in una capace ciotola (o come nel mio caso un pentolone) metto le uova con metà zucchero e le monto con la frusta elettrica per qualche minuto

In un’altra ciotola metto la ricotta e l’altra metà di zucchero, monto anche questa con la frusta elettrica.

E’ giunto il momento di comporre il ripieno!!!
Nella pentolona delle uova verso la crema di grano, la pasticcera, la ricotta, il liquore strega, la scorza grattugiata di limone, gli aromi di millefiori e fiori d’arancio, e i semini di mezza bacca di vaniglia

mescolo bene con la frusta elettrica poi aggiungo anche i canditi a cubetti, mescolo di nuovo e lascio riposare in frigo fino al giorno dopo.

GIORNO 2:

Il più è fatto, non resta che formare le torte e cuocerle! 🙂

Stendo la frolla dividendola in tre teglie da 28 cm lasciando una parte per fare le strisce di copertura, verso 7 o 8 mestoli di ripieno o comunque fino a terminare il ripieno e decoro con le strisce di pasta

Inforno 2 torte per volta a 180° per circa un’ora, dovrà ben colorirsi in superficie.

Vi consiglio di mantenerle in frigo se pensate di consumarle nel giro di 2 o 3 giorni, altrimenti potete congelarle e tirarle fuori all’occorrenza.
Aspettate almeno un giorno prima di gustarla perchè gli aromi daranno il meglio di loro una volta fredda.

Buona Pasqua! 🙂

Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Panna cotta al parmigiano e pesto di zucchine